Ir para o conteúdo principal

J. Stocker Fensterbau AG

Stocker Fenster: utilizzo ottimale dello spazio

Un nuovo sistema di scaffalature su basi mobili OHRA consente a J. Stocker Fensterbau AG di migliorare significativamente la capacità di stoccaggio per travetti in legno in uno spazio ridotto. Quattro scaffalature cantilever bifronti, montate su basi mobili, permettono di ottimizzare lo spazio di stoccaggio e limitando il numero di corridoi. Il sistema è comandato tramite collegamento radio, ad esempio dal carrello elevatore o in alternativa a mano sulla stessa base.

Inoltre, sono state integrate funzioni speciali quali ad esempio il posizionamento delle scaffalature che possa permettere il prelievo manuale o il controllo di quattro porte di ingresso

Stocker realizza serramenti in legno e legno-metallo per tutti i tipi di edifici. Grazie a una produzione all'avanguardia, l’azienda è in grado di soddisfare in modo rapido e flessibile le esigenze dei clienti. L’ampliamento per il taglio del legno richiedeva attualmente una capacità significativamente superiore dei travetti in legno lunghi sei metri, importanti in quanto materiale di partenza per la realizzazione delle finestre. Tuttavia, occorreva occupare il minor spazio possibile nel capannone esistente. Per tale ragione Stocker ha quindi installato un sistema di scaffalature mobili OHRA: tale sistema è costituito da una scaffalatura cantilever fissa e da quattro bifronti, montate su basi mobili. Le basi costituiscono un blocco di stoccaggio compatto, con una sola corsia aperta adatta al passaggio di un muletto multidirezionale. Le quattro scaffalature su basi mobili sono lunghe 6,4 metri e offrono un'altezza massima di stoccaggio di cinque metri su cinque livelli. Ogni telaio può essere caricato con oltre 39 tonnellate.

Il sistema è azionato tramite due radiocomandi o manualmente dal carrello. Poiché il percorso di oltre 16 metri della scaffalatura incrocia un passaggio verso una capannone adiacente, è stato installato un comando aggiuntivo in prossimità dell’ingresso, con il quale è possibile aprire la corrispondente corsia degli scaffali. Inoltre, il controllo è stato programmato in modo tale che si liberi automaticamente il passaggio trascorsi dieci minuti senza movimento. L’unità di controllo del sistema consente di controllare complessivamente quattro porte di ingresso dello stabilimento – pertanto il conducente del carrello elevatore ha bisogno di un solo telecomando con cui può azionare il movimento. Le scaffalature possono anche essere spostate in una posizione di prelievo tramite l’unità di controllo: Tutte e cinque le corsie tra le scaffalature sono aperte in modo che il legno possa essere prelevato a mano.

Oggi, il nuovo sistema di scaffalature offre sia l'aumento richiesto della capacità di stoccaggio e un prelievo del legno significativamente più efficiente e funzionale.

J. Stocker Fensterbau AG:

Nel 1981 Hans Stocker rilevò la falegnameria dal padre e fondò J. Stocker Fensterbau AG. La produzione di finestre diventa la principale linea di business. Infine, nel 2013, Daniel Egli rileva l'azienda. Oggi Stocker impiega oltre 25 dipendenti e fornisce finestre personalizzate per tutti i tipi di edifici ai clienti della zona di Baden, Lucerna e Zugo. Il cuore della produzione è un sistema Weinig Conturex all'avanguardia. Il legno fornito viene lavorato in modo completamente automatico e con la massima precisione su tre carriponte per tutte le dimensioni e i tipi di profilo desiderati. I telai assemblati vengono poi verniciati automaticamente e assemblati in finestre di alta qualità.